(evidenziate in rosso le notizie riguardanti specificamente il settore marittimo)

Federazione del Mare: Raccolta fondi per le popolazioni colpite dal conflitto in Ucraina: la Federazione del Mare ha aperto un apposito conto corrente sul quale potranno essere versati i contributi che verranno raccolti, il cui IBAN è
Federazione del Mare
IT78M0200805181000106372487
UNICREDIT
Filiale 30070
Via del Corso
00187 Roma
BIC Filiale UNCRITM1B44
https://www.confitarma.it/la-federazione-del-mare-avvia-una-raccolta-fondi-per-le-popolazioni-vittime-del-conflitto-in-ucraina/

22 aprile 2022

SANZIONI EUROPEE CONTRO LA RUSSIA NEL SETTORE ENERGETICO – PROBLEMATICHE GIURIDICHE SUI CONTRATTI E SUL TRASPORTO MARITTIMO: Newsletter Bridgelaw Sanzioni contro la Russia nel settore energetico e trasporto marittimo 21 aprile 2022

8 aprile 2022

Pubblicazione del quinto pacchetto di sanzioni Ue nei confronti della Russia: tra le misure adottate con il REGOLAMENTO (UE) 2022/576 DEL CONSIGLIO dell’8 aprile 2022,  divieto per le navi russe di accesso nei porti dell’ue a partire dal 16 aprile 2022. https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=OJ:L:2022:111:FULL&from=IT

2 aprile 2022

Rapporto di previsione del Centro Studi Confindustria:  “L’economia italiana alla prova del conflitto in Ucraina” presentato in streaming, disponibile nel sito di Confinustria a questo link: https://www.confindustria.it/home/centro-studi/temi-di-ricerca/congiuntura-e-previsioni/tutti/dettaglio/rapporto-previsione-economia-italiana-primavera-2022

1° aprile 2022

DDL 2594 – SENATO: Conversione in legge del dl 21/2022 recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina, assegnato alle commissioni riunite 6ª (Finanze e tesoro) e 10ª (Industria, commercio, turismo) del Senato in sede referente. ddl 2564__1_368360_vers2

22 marzo 2022

CAMERA DEI DEPUTATI: Incontro in videoconferenza con Volodymyr Zelenskyy, Presidente d’Ucraina. https://www.camera.it/leg18/1132?shadow_primapagina=13868

COMMISSIONE EUROPEA: EU measures following the Russian invasion of Ukraine

18 marzo 2022

IMO– l’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO) ha pubblicato una circolare che fornisce una guida sull’equo trattamento dei marittimi in caso di guerra. Le informazioni contenute nella circolare sono state redatte dalla Maritime Association of Ukraine e dal Marine Transport Workers’ Trade Union of Ukraine (MTWTU). Tale Circolare è di particolare interesse per le aziende che impiegano marittimi ucraini in tale periodo di conflitto con la Russia.  Circular Letter No.4536 – Communication From The Government Of Ukraine (Secretariat)

15 marzo 2022

Webinar Il conflitto Russia-Ucraina: quale impatto sulle aziende, organizzato da Gianni & Origoni, il 17 marzo dalle ore 12,30 alle ore 13,30: cliccare qui

Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto: Piani di Sicurezza navi nazionali –  Obbligatorietà Punto 9 – Parte B – Codice ISPS: Piani sicurezza navi nazionali (1)Comunicazione del 10 marzo 2022

11 marzo 2022

G7 Leaders’ Statement G7Germany-leadersStatement

IMO Extraordinary Council Session held to discuss the impacts on shipping and seafarers of the situation in the Black Sea and Sea of Azov

US and EU sanctions in response to Russia-Ukraine crisis. The impact on the maritime sector,  Webinar organizzato dal Gruppo Giovani Armatori di Confitarma il 21 marzo 2022 . Per il Programma e per Registrasi cliccare qui

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 083I
Rettifica della decisione (PESC) 2022/267 del Consiglio, del 23 febbraio 2022, che modifica la decisione 2014/145/PESC concernente misure restrittive relative ad azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina ( GU L 42 I del 23.2.2022 )

Rettifica del regolamento (UE) 2022/398 del Consiglio, del 9 marzo 2022, che modifica il regolamento (CE) n. 765/2006 del Consiglio concernente misure restrittive in considerazione della situazione in Bielorussia e del coinvolgimento della Bielorussia nell’aggressione russa contro l’Ucraina ( GU L 82 del 9.3.2022 )

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 84
Regolamento di esecuzione (UE) 2022/408 del Consiglio, del 10 marzo 2022, che attua il regolamento (UE) n. 269/2014 concernente misure restrittive relative ad azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina

Decisione (PESC) 2022/411 del Consiglio, del 10 marzo 2022, che modifica la decisione 2014/145/PESC concernente misure restrittive relative ad azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina

10 marzo 2022

Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Ad integrazione delle prime risposte del MAECI ad alcune richieste di informazioni presentate da Confitarma (cfr 2 marzo 2022):

  • I marittimi ucraini possono richiedere il visto nazionale D per lavoro subordinato/marittimi presso la Sede diplomatico-consolare da loro raggiungibile (mentre l’Ambasciata d’Italia in Ucraina non è al momento in condizione di ricevere e processare domande di visto). E ciò, in deroga al criterio della competenza della Sede diplomatico-consolare nella cui circoscrizione si trova il luogo di residenza del richiedente visto, previsto dall’art. 5 comma 1 del DPR 394/99 (regolamento di attuazione del T.U.I.) per “casi particolari”, quale può essere considerata la situazione sopra descritta creatasi a seguito dell’attacco militare russo all’Ucraina.
  • Non sono previste al momento esenzioni dall’obbligo del predetto visto nazionale.

8 marzo 2022

IMO: Circolari IMO n. 4232/Add.16 del 21 febbraio 2022 e n. 4519 del 1° marzo 2022, con le quali l’IMO trasmette ai suoi membri le comunicazioni del Governo ucraino nelle quali si fa riferimento all’estensione della validità dei certificati di competenza dei marittimi ucraini fino al 31/12/2022.
Circular Letter No.4232-Add.16 – Communication From The Government Of Ukraine (1)
Circular Letter No.4519 – Communication From The Government Of Ukraine (Secretariat) (1)

7 marzo 2022

BIMCO: UKRAINE – OVERVIEW OF CONTENT ON BIMCO WEBSITE: nel sito del BIMCO notizie aggiornate per lo shipping legate alla situazione in Ucraina: https://www.bimco.org/ukraine

4 marzo 2022

Consiglio dell’Ue: Ucraina: il Consiglio introduce all’unanimità la protezione temporanea per chi fugge dalla guerra. Il Comunicato stampa del Consiglio disponibile cliccando qui

3 marzo 2022

Paris Mou: Guidance on repatriation of seafarers due to situation in Ukraine

Confindustria: Confindustria ha deciso di sostenere a tutto campo il mondo economico fornendo un supporto generalizzato a tutte le imprese italiane, associate e non: sul Sito è possibile consultare materiale informativo sull’evoluzione delle sanzioni e presentare quesiti all’apposito sportello online https://www.confindustria.it/home/crisi-ucraina, presidiato dal  Team che segue l’emergenza.

2 marzo 2022

UK Government – Department for transport: MARITIME SANCTIONS AGAINST THE RUSSIAN FEDERATION – The Russia (Sanctions) (EU Exit) (Amendment) (No. 4) Regulations 2022 GUIDANCE FOR UK PORTS: 220301_Guidance to UK Ports – Maritime Sanctions against Russia

1° marzo 2022

Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto: Piani di Sicurezza navi nazionali: Lettera CSO Obbligatorietà Punto 9_parteB_Codice ISPS 01 03 2022

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 63:
Regolamento (UE) 2022/345 del Consiglio, del 1° marzo 2022, che modifica il regolamento (UE) n. 833/2014 concernente misure restrittive in considerazione delle azioni della Russia che destabilizzano la situazione in Ucraina

Decisione (PESC) 2022/346 del Consiglio, del 1° marzo 2022, che modifica la decisione 2014/512/PESC concernente misure restrittive in considerazione delle azioni della Russia che destabilizzano la situazione in Ucraina

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 65:
Regolamento (UE) 2022/350 del Consiglio, del 1° marzo 2022, che modifica il regolamento (UE) n. 833/2014 concernente misure restrittive in considerazione delle azioni della Russia che destabilizzano la situazione in Ucraina

Decisione (PESC) 2022/351 del Consiglio, del 1° marzo 2022, che modifica la decisione 2014/512/PESC concernente misure restrittive in considerazione delle azioni della Russia che destabilizzano la situazione in Ucraina

Parlamento Europeo – Sessione plenaria:

 

UK Chamber of Shipping: Dichiarazione a seguito del divieto di accesso delle navi russe nei porti del Regno Unito. https://ukchamberofshipping.com/latest/statement-following-banning-or-russian-ships-uk-ports/

Il Presidente Mario Draghi ha reso, al Senato della Repubblica, le Comunicazioni  sugli sviluppi del conflitto tra Russia e Ucraina: https://www.governo.it/it/articolo/comunicazioni-del-presidente-draghi-al-senato/19295

Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Ad integrazione delle prime risposte del MAECI ad alcune richieste di informazioni presentate da Confitarma (cfr. 28/2/2022), riportiamo di seguito un ulteriore chiarimento al quesito “se la nave potesse essere considerata territorio italiano anche al fine della richiesta di protezione internazionale da parte di cittadini ucraini”,

  • La protezione internazionale può essere validamente richiesta all’Italia da un marittimo o da un passeggero imbarcato su una nave commerciale battente bandiera italiana quando questa si trova nel mare territoriale italiano o quando entra in un porto italiano.

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 62/26 del 1° marzo 2022:
Rettifica del regolamento (UE) 2022/263 del Consiglio, del 23 febbraio 2022, concernente misure restrittive in risposta al riconoscimento delle zone delle oblast di Donetsk e Luhansk dell’Ucraina non controllate dal governo e all’invio di forze armate russe in tali zone

28 febbraio 2022

Consiglio dell’Ue: Transport, Telecommunications and Energy Council (Energy)

Ecsa Press Release: EU shipowners highlight importance of seafarers in Ukraine crisis: https://www.ecsa.eu/news/eu-shipowners-highlight-importance-seafarers-ukraine-crisis

Gazzetta Ufficiale: DECRETO-LEGGE 28 febbraio 2022, n. 16: Ulteriori misure urgenti per la crisi in Ucraina. (GU Serie Generale n.49 del 28-02-2022) . Entrata in vigore del provvedimento: 28/02/2022

Consiglio dei Ministri n.65: approvato un decreto-legge che introduce ulteriori misure urgenti sulla crisi in Ucraina: Comunicato stampa

Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale: Prime risposte del MAECI ad alcune richieste di informazioni presentate da Confitarma.
Tenuto conto della continua evoluzione dello scenario in oggetto, tali informazioni potrebbero essere soggette a cambiamenti anche repentini, sui quali verranno forniti i relativi aggiornamenti:

  • Non risultano al momento problemi a mantenere marittimi russi a bordo delle navi di bandiera italiana.
  • Potrebbe, tuttavia, essere difficile (se non impossibile) versare gli stipendi su conti correnti in banche russe se la Russia sarà espulsa dal SWIFT. Già ora alcune banche saranno colpite da specifiche sanzioni e i rapporti finanziari, inclusi i trasferimenti di denaro in queste banche, potrebbero essere difficili. Al riguardo, ci riserviamo di tornare con ulteriori aggiornamenti.
  • I cittadini ucraini muniti di valido passaporto biometrico rilasciato dalle competenti autorità, intenzionati a lasciare il proprio Paese, possono fare ingresso nell’Area Schengen in esenzione dall’obbligo di visto per breve soggiorno (tre mesi). Occorre tuttavia specificare che tale agevolazione si applica esclusivamente nei confronti di titolari di passaporto biometrico rilasciato dalle competenti Autorità ucraine.
  • I cittadini ucraini, presenti sul territorio italiano, possono presentare richiesta di protezione internazionale alle competenti Autorità italiane. Non è stato ancora chiarito se la nave di bandiera italiana possa essere considerata, a tal fine, territorio italiano.
  • Con riferimento ai residenti nelle autoproclamate repubbliche del Donbass muniti di passaporto russo, per il momento, l’Italia non ha ancora notificato alla Commissione Europea il non riconoscimento dei passaporti russi in questione e questi sono quindi ancora validi per entrare in Italia.
  • Lo stesso vale a maggior ragione per il rientro in Ucraina.
  • Al momento i valichi dell’Ucraina con la Romania e la Polonia sono aperti regolarmente

Atti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 28 febbraio 2022 n. L 55:

Rettifica del regolamento (UE) 2022/262 del Consiglio, del 23 febbraio 2022, che modifica il regolamento (UE) n. 833/2014 concernente misure restrittive in considerazione delle azioni della Russia che destabilizzano la situazione in Ucraina

Rettifica della decisione (PESC) 2022/265 del Consiglio, del 23 febbraio 2022, che modifica la decisione 2014/145/PESC concernente misure restrittive relative ad azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina

27 febbraio 2022

Il 27 febbraio, si è tenuta a Bruxelles, una riunione straordinaria del Consiglio europeo per discutere della situazione in Ucraina. A questo link il comunicato stampa diramato in serata: Address to the Ukrainian people by European Council President Charles Michel – Consilium (europa.eu)

25 febbraio 2022

Comunicazione del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, in merito all’innalzamento dei livelli di security: LIVELLI MARSEC 3 UCRAINA

Per maggiori informazioni:

24 febbraio 2022

ICS Press Release: Russian and Ukrainian seafarers make up 14.5% of global shipping workforce, according to ICS

Comunicato stampa del U.S. DEPARTMENT OF THE TREASURY: U.S. Treasury Announces Unprecedented & Expansive Sanctions Against Russia, Imposing Swift and Severe Economic Costs